AllegraMente appoggia la petizione per promuovere l’utilizzo dei braccialetti elettronici per gli stalker

Pubblicato da: | Pubblicato il: marzo 12, 2017

StalkingLa violenza in generale, ma quella sulle donne in particolare, rappresenta l’atto più spregevole e meschino con cui l’essere umano può infangare sé stesso. È difficile fare una classifica delle peggiori violenze, ma se questo fosse possibile di sicuro lo stalking, che annichilisce chi lo subisce privandolo della libertà di vivere serenamente la vita di ogni giorno, che fa scattare paura ed ansia ogni volta che squilla il telefono, che non permette di sentirsi al sicuro in nessun posto, ebbene questa sarebbe tra i primi posti di questa vergognosa classifica. Per questo motivo Allegramente appoggia la petizione online su Change.org lanciata dalla giornalista del Tirreno Ilaria Bonuccelli per promuovere l’utilizzo dei braccialetti elettronici per gli stalker. Firma anche tu!

Di cosa si tratta?

Il braccialetto elettronico è una cavigliera collegata a due trasmittenti (una indossata dalla donna e un’altra dallo stalker), ed è operativo in Italia dal 2015: quando lo stalker si avvicina alla vittima oltre il limite stabilito dal giudice il braccialetto elettronico suona e avverte direttamente anche la polizia.

Purtroppo ad oggi i braccialetti in uso in Italia ad oggi sono solo 20 ma c’è un solo caso di utilizzo: viene infatti ritenuto uno strumento troppo invasivo per la libertà dello stalker (!!!???) e quindi poco utilizzato.

Ma il quadro delle violenze subite dalle donne è desolante:

  • In Italia negli ultimi 10 anni sono state uccise 1.740 donne.
  • Nel 2016 i femminicidi sono stati circa 130.
  • 6 milioni 788 mila donne, secondo l’Istat, hanno subìto nel corso della propria vita una forma di violenza fisica o sessuale.
  • Almeno una donna su tre nel 2014 dichiara di aver temuto per la propria vita.
  • Sono in aumento le violenze più gravi, quelle che causano ferite: nel 2014 erano il 40,2% del totale (contro il 26,3% del 2006).

Come fare per firmare la petizione?

La petizione, indirizzata al Ministro dell’Interno ed al Ministro della Giustizia, chiede di sbloccare l’utilizzo dei braccialetti per gli stalker ed implementare tutte le misure necessarie per prevenire questo tipo di violenza: è ora di far sentire la propria voce e chiedere che lo Stato e la Giustizia non si nascondano meschinamente dietro un dito ma mettano finalmente in campo tutti gli strumenti che hanno a disposizione per prevenire e fermare questo tipo di violenze!

Su Change.org è possibile firmare la petizione online per sbloccare l’uso dei braccialetti elettronici salva-vita.

Firma anche tu a fai firmare ai tuoi amici e parenti questa petizione: FIRMA QUI

Lo staff di AllegraMente.

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *