Rassegna cinematografica di Amnesty International a Beinasco

Pubblicato da: | Pubblicato il: novembre 10, 2018

Vi segnaliamo questa interessante iniziativa sul nostro territorio comunale. Amnesty International presenterà una rassegna cinematografica sui diritti umani con la proiezione, presso la Biblioteca Comunale di Beinasco Nino Colombo, in Piazza Alfieri n.12, di due interessanti film: “Il diritto di contare” e “Fiore del deserto“. L’ingresso è gratuito ed è possibile prenotare sino ad esaurimento dei posti disponibili. Tutti i dettagli nel seguito…

Mercoledì 14 novembre 2018 sarà proiettato il film “Il diritto di contare”

Nella Virginia segregazionista degli anni Sessanta, la legge non permette ai neri di vivere insieme ai bianchi. Uffici, toilette, mense, sale di attesa, bus sono rigorosamente separati. Da una parte ci sono i bianchi, dall’altra i neri. La NASA, a Langley, non fa eccezione. I neri hanno i loro bagni, relegati in un’area dell’edificio lontano da tutto, bevono il loro caffè, sono considerati una forza lavoro flessibile di cui disporre a piacimento e sono disprezzati più o meno sottilmente. Reclutate dalla prestigiosa istituzione, Katherine Johnson, Dorothy Vaughan e Mary Jackson sono la brillante variabile che permette alla NASA di inviare un uomo in orbita e poi sulla Luna.
Matematica, supervisore (non ufficiale) di un team di “calcolatrici” afroamericane e aspirante ingegnere, si battono contro le discriminazioni (sono donne e sono nere), imponendosi poco a poco sull’arroganza di colleghi e superiori. Confinate nell’ala ovest dell’edificio, finiscono per abbattere le barriere razziali con grazia e competenza. Il film mette in scena il razzismo e il sessismo ordinario dei bianchi, concentrandosi sui drammi silenziosi che muovono la Storia in avanti. La pellicola segue la storia dell’esplorazione spaziale americana attraverso lo sguardo di tre eroine intelligenti e ostinate che hanno cambiato alla loro maniera il mondo. Hanno doppiato la “linea del colore”, inviato John Glenn in orbita e Neil Armstrong sulla Luna.

 

Mercoledì 28 novembre 2018 sarà proiettato “Fiore del deserto”

Waris è una bellissima ragazza somala che si ritrova catapultata nel cuore di Londra, a piedi nudi e con un passaporto fasullo in mano. A Londra incontrerà prima un’aspirante ballerina, Marylin, che, malgrado il temperamento bizzarro e la diffidenza iniziale, diventerà la sua migliore amica, e poi un celebre fotografo di moda, che saprà riconoscere in lei il potenziale di apparire sulle copertine di tutto il mondo. Ma Waris ha un passato oscuro, di cui fanno parte alcuni eventi traumatici nella nativa Somalia: l’infibulazione che tocca in sorte a moltissime bambine africane e il matrimonio combinato, a 13 anni, con un vecchio di cui diventerebbe la quarta moglie. Waris, il cui nome significa Fiore del deserto, si sottrae al suo destino scappando prima a Mogadiscio poi in Inghilterra, dove prenderà a poco a poco consapevolezza non solo della sua bellezza fuori dal comune ma anche dei suoi diritti come donna e come essere umano.
Fiore del Deserto racconta la vera storia di Waris Dirie, top model di fama internazionale nonché portavoce ufficiale della campagna dell’Onu contro le mutilazioni femminili.

 

Le proiezioni inizieranno alle ore 20,45.
Prenotazioni sino ad esaurimento posti tramite email: biblbein@comune.beinasco.to.it
Oppure telefonando al numero 011/3989323

CLICCA QUI per scaricare la locandina dell’iniziativa…

Lo staff di AllegraMente.

 

 

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *