Genitori imperfetti: “Quando i giovani usano la violenza come linguaggio” a Volvera il 2 marzo 2016

Pubblicato da: | Pubblicato il: febbraio 29, 2016

GenitoriImperfettiLogoIl percorso Genitori Imperfetti Cercasi, organizzato dal CIdiS e dal Gruppo Abele, arriva alla sua ultima tappa mercoledì 2 marzo 2016 alle ore 20,30 a Volvera (TO) presso il Teatro Bossati di via Ponsati n.69. Il titolo del quindicesimo incontro è “Quando i giovani usano la violenza come linguaggio – Riflessione educativa”, e sarà illustrato da Marco Bertoluzzo, formatore e criminologo. Quasi quotidianamente i media ci parlano di atti di violenza che hanno i giovani come protagonisti o vittime. Cosa può contribuire a far crescere rabbia e violenza? Come prevenire gli atteggiamenti violenti dei nostri figli, ma anche come gestirli se si presentano? Ne parleremo e proveremo ad avere qualche risposta e qualche consiglio durante la serata.

“Un ragazzo di 19 anni, colpevole di nulla, viene improvvisamente circondato e massacrato di botte da un manipolo di giovani. Si chiama knock-out game, ed è una moda virale importata dagli Stati Uniti: l’aggressore pesca a caso la sua vittima in un luogo pubblico, e la colpisce con un solo violentissimo pugno in faccia, per poi allontanarsi e correre al pc di casa dove postare il proprio selfie sui social network”.

“Disabile torna a casa con il collo della felpa e della giacca bruciati. Bruciati dal branco, da un gruppo di 3 o 4 ragazzi che hanno deciso di sfogare su quel 23enne disabile la loro noia e la loro violenza”.

“Vittima dei bulli a 12 anni, si butta dal balcone: è grave. “Non ce la facevo a tornare a scuola”.

“Giovani vandali in azione rotte panchine e fioriere in centro”…

E potremmo continuare. Quasi quotidianamente i media ci parlano di atti di violenza che hanno i giovani come protagonisti o vittime. Questa sera ne parliamo con Marco Bertoluzzo, formatore e criminologo, esperto in mediazione dei conflitti. “Vi è una diffusa incapacità di gestire e governare l’azione o la reazione aggressiva,” – sostiene Bertoluzzo – “di elaborare tensioni emotive che sono ora causa, ora conseguenza, dell’esplosione di fenomeni aggressivi e/o conflittuali. Questo anche perché vi è un’assenza di insegnamenti e di trasmissione di pratiche efficaci da parte degli adulti su questi temi”. Cosa può contribuire a far crescere rabbia e violenza? Come prevenire gli atteggiamenti violenti dei nostri figli, ma anche come gestirli se si presentano?

La serata è a ingresso libero e gratuito.

Si inizia alle 20.30 con un thé, una tisana e qualche biscotto, per continuare alle 21.00 con l’incontro con Marco Bertoluzzo per gli adulti ed il laboratorio “Il linguaggio del disegno”, tecniche di disegno e pittura per bambini/e e ragazzi/e.

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA COMPLETO…

CLICCA QUI per scaricare la locandina con il programma completo…

CLICCA QUI per scaricare il pieghevole con il programma completo…

GenitoriImperfettiVolvera0203

Non ci resta che partecipare numerosi e, da Genitori Imperfetti, non lasciarci scappare occasioni come questa di crescita ed arricchimento personale, delle nostre famiglie e di riflesso dei nostri figli!!!

Lo staff di AllegraMente

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *