Genitori imperfetti: evento conclusivo il 18 marzo 2016 a Piossasco

Pubblicato da: | Pubblicato il: marzo 17, 2016

GenitoriImperfettiLogo16 serate e più di 2000 presenze è il primo bilancio del ciclo di incontri Genitori Imperfetti Cercasi promosso dal CIdiS e coordinato dal Gruppo Abele, in collaborazione con i comuni di Beinasco, Bruino, Orbassano, Piossasco, Rivalta di Torino e Volvera, le Scuole, le Parrocchie e le Associazioni del territorio. Il percorso ed il progetto si concluderanno il 18 marzo 2016 alle ore 21.00 con una restituzione pubblica del lavoro fatto dal laboratorio teatrale per genitori e figli “Mio figlio è un mistero. E anch’io”, condotto da Claudio Montagna e con la presenza di Leopoldo Grosso, psicologo e presidente onorario del Gruppo Abele che commenterà i contenuti emersi. L’appuntamento è prezzo il Cinema Teatro il Mulino di via Riva Po n.9 a Piossasco (TO).

E’ un modo per ridare voce e soggettività ai protagonisti di questo percorso, le famiglie, perché sono i genitori che hanno le maggiori competenze nella gestione della relazione con i loro figli e viceversa. E’ un modo per non parlare più e solo di famiglie, ma con le famiglie e di stare in ascolto delle storie che ci raccontano della loro esperienza quotidiana dell’educare e dell’educarsi.
Nell’ambito del laboratorio teatrale è nata una rappresentazione, che verrà recitata con la modalità dell’improvvisazione dal titolo IL CILIEGIO SULLA SPIAGGIA.

Nel descriverlo Claudio Montagna dice. “Il laboratorio, al quale hanno partecipato 27 genitori e figli in parti quasi uguali, è stato davvero breve dovendo ideare, allestire e provare quello che in realtà non sarebbe corretto definire come spettacolo vero e proprio. Tuttavia, teatro si è voluto fare e teatro sarà. Se per teatro si intende un modo per parlare, ascoltare, riflettere e fantasticare che una comunità offre a se stessa, un modo insolito, non ingannatorio nonostante che si basi sulla finzione, la simulazione, l’imitazione, e il cui linguaggio nasce dalla poesia. Nel nostro caso la comunità è quella di chi vive la piacevole e complessa avventura di essere genitori o figli. E venerdì parlerà teatralmente a se stessa attraverso un gruppo portavoce di 27 attori che, improvvisando, racconteranno la storia del ciliegio sulla spiaggia. (Un ciliegio che parla e va al cinema, che consegna le sue poesie ai figli e la cui presenza preoccupa molto i genitori…)”.

E quest’ultima serata sarà anche l’occasione per fare festa insieme, per condividere un momento di convivialità tra chi ha partecipato, ma anche tra chi ha condotto e organizzato questo percorso e le associazioni, parrocchie, scuole e cooperative che hanno collaborato. Festa perchè costruire spazi in cui incontrarsi, uscire dalla propria solitudine di genitori e di figli,trovare un senso alle fatiche quotidiane, ma anche una comunità, un noi da condividere è davvero una festa.

CLICCA QUI per tutti gli articoli su “Genitori Imperfetti Cercasi”…

Lo staff di AllegraMente.

 

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *