Premiazione del concorso La Repubblica siamo noi: grandi emozioni!!!

Pubblicato da: | Pubblicato il: giugno 9, 2019

Il 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica, c’è stata la premiazione della quinta edizione del concorso La Repubblica siamo noi ed abbiamo vissuto una straordinaria mattinata all’Auditorium Giacalone di Borgaretto. AllegraMente è stata impegnata a partire dalle ore 10.30 con la premiazione dei lavori vincenti del concorso, durante la quale è stato possibile anche visionare i lavori presentati da bambini e ragazzi. Straordinaria la partecipazione: tantissime persone hanno riempito l’auditorium nel giorno della Festa della Repubblica; impossibile trovare un posto a sedere. Davvero contagioso l’entusiasmo dei più piccoli e commovente l’emozione dei genitori e delle maestre. Scoprite tutti i dettagli della premiazione…

I volontari di AllegraMente si sono dati appuntamento alle ore 8.30 presso l’auditorium Giacalone di Borgaretto per preparare ed allestire. Alle 10.30 la cerimonia è stata introdotta dalla Banda Musicale di Borgaretto, diretta dal maestro Bruno Gamba, che ha suonato l’inno di Mameli oltre ad alcuni brani ed alle ore 10.45 abbiamo dato inizio alla premiazione.

Nel seguito potete visionare i lavori vincenti ed apprezzarne i contenuti.

 

I vincitori del concorso

Classe di concorso A (lavori di gruppo – terze e quarte elementari):

1° premio: 300 euro     Classi 4°A e 4°B Scuola Di Nanni – I.C. Borgaretto-Beinasco

Motivazione: “L’elaborato realizzato cattura l’attenzione di ognuno, impedendogli di restare solo spettatore. Le finalità del concorso sono state assolutamente rispettate sia per l’aderenza al tema, sia per l’efficacia del messaggio. Sono trattati in maniera lieve, però mai superficiale, temi importantissimi; osservando il lavoro si ha la certezza che è stato seguito un percorso scolastico di alto livello ed è un’ottima verifica rendersi conto che gli scolari hanno accumulato un grande spessore di contenuti, che hanno saputo poi selezionare in maniera funzionale al messaggio che volevano lasciare. Si apprezza il passaggio da quello che gli insegnanti imparano utilizzando gli strumenti messi a disposizione dalla scuola a quello che insegnano. L’alternanza apprendimento insegnamento costituisce un circolo molto virtuoso

CLICCA QUI PER UN’ANTEPRIMA DEL LAVORO…

 

2° premio: 200 euro     Classi 3°A e 3°B Scuola Di Nanni – I.C. Borgaretto-Beinasco

Motivazione: “Tutto l’impianto e la trama del lavoro rivelano la massima aderenza al tema trattato. Risulta particolarmente accurata la scelta delle parole chiave che ne costituiscono i pilastri. L’aspetto tecnologico, sia pur accattivante, non è il protagonista, ma lo strumento di amplificazione del messaggio. Allarga il cuore scoprire che persone così giovani abbiano saputo mettere in evidenza la possibilità di scegliere che ha ognuno di noi e la conseguente speranza che le scelte portino ad un mondo di pace”

CLICCA QUI PER UN’ANTEPRIMA DEL LAVORO…

 

3° premio: 150 euro     Classe 3°A Scuola Calvino – I.C. Borgaretto-Beinasco

Motivazione: “Apprezzabile l’apparente semplicità del manufatto, che viene smentita non appena si coglie la capacità che gli scolari hanno dimostrato di attingere, da campi e fonti diverse, ciò che risultava funzionale alla realizzazione del progetto. Lo dimostrano
– la scelta apparentemente incomprensibile dei colori dei continenti, in effetti “prelevati” da quelli dei cerchi olimpici;
– l’utilizzo della canzone Lo scriverà nel vento, “scoperto” leggendo la presentazione degli scolari, che a loro volta l’avevano scoperto ed interiorizzato in altro contesto.
La bandiera è costituita da segmenti di un nastro con i colori della pace, collegati fra loro da figure di bambini; si forma così un cerchio dove il nastro privo di anima diventa significante, perché le parti sono unite da bambini che non hanno mani se non per la PACE” 

CLICCA QUI PER UN’ANTEPRIMA DEL LAVORO…


 

Classe di concorso B (lavori individuali quinte elementari):

1° premio: 250 euro     Carbone Giulia Classe 5°A Scuola Calvino – I.C. Borgaretto-Beinasco

Motivazione: “All’interno di un impianto narrativo da regista provetto, raccontato con una lingua dai tanti colori, si scopre un intreccio ordinato ma articolato, che garantisce perfetta aderenza al tema del concorso. La lettura trascina in un percorso emozionale, non solo dichiarato ma anche intuibile dai rimandi variamente colorati e dalla scansione temporale incalzante. Le conclusioni cui è giunto l’autore rappresentano la migliore interpretazione possibile delle sollecitazioni che il bando del concorso offre, e per questo, secondo noi, tutti dovrebbero leggerle”

CLICCA QUI PER VISIONARE E LEGGERE IL LAVORO…

 

2° premio: 150 euro     Gandino Alice – Classe 5°B Scuola Calvino – I.C. Borgaretto-Beinasco

Motivazione: “L’apparente semplicità esterna della scatola racchiude un tesoro sfaccettato e multiforme: rigore per la distribuzione degli elementi scelti; uso di una simbologia attinta da altri campi ed utilizzata per il fine del lavoro; il grigiore e la tristezza legati alla guerra e invece il fascino del richiamo del colore per il vero tesoro della scatola, la poesia. Efficace il messaggio che conferma l’ottimismo e la pragmaticità dell’autore, che è convinto del possibile coinvolgimento di “piccoli e grandi”. Il valore dello scritto è accentuato da un uso rigoroso della rima, mai forzata ma posta felicemente al servizio del contenuto”

CLICCA QUI PER VISIONARE E LEGGERE IL LAVORO…

 

3° premio: 100 euro     Farinato Rachele – Classe 5°B Scuola Calvino – I.C. Borgaretto-Beinasco

Motivazione: “Colpiscono l’impianto progettuale del lavoro e la scelta consapevole e coerente delle immagini fotografiche a supporto dei vari aspetti della pace presi in considerazione. E’ rassicurante pensare come i piccoli gesti di pace che caratterizzano la vita dei bambini aprano prospettive imprevedibili, che possono diventare molto grandi proprio in virtù del quotidiano “addestramento alla pace””

CLICCA QUI PER VISIONARE E LEGGERE IL LAVORO…


 

GUARDA IL VIDEO CON I LAVORI VINCENTI:

 


La fotogallery

Come detto straordinaria partecipazione di tantissime persone che hanno riempito l’Auditorium Giacalone di Borgaretto e fatto si che l’iniziativa si trasformasse in un grande successo per la nostra associazione. Rivivete con noi le emozioni della giornata guardando la fotogallery che segue. Per alcune delle foto presenti ringraziamo il gruppo alpini di Borgaretto.

CLICCA SULL’IMMAGINE PER LA FOTOGALLERY COMPLETA…

 

Siamo veramente contenti per la riuscita di questa iniziativa, al suo quinto anno di vita, che sta coronando il nostro obiettivo di farla diventare un appuntamento fisso per il territorio del comune di Beinasco ed uno stimolo di riflessione per i più piccoli cittadini sul significato di essere parte di una grande famiglia, lo Stato, delle modalità con cui insieme gestiamo questa famiglia, la Repubblica, e sulla molteplicità di modi in cui ciascuno di noi può e deve contribuire al suo mantenimento e soprattutto al suo progresso. 

 

Le conclusioni…

E’ stato un progetto molto impegnativo per AllegraMente, che ci ha visti impegnati su più fronti e per molto tempo, dalla preparazione del bando alla sua diffusione, dall’organizzazione della logistica alla composizione della giuria, dai lavori di valutazione alle graduatorie finali ed in ultimo nella preparazione della giornata del 2 giugno per la premiazione finale.

Siamo davvero molto soddisfatti e ripagati dal contagioso entusiasmo dei più piccoli e dalla commovente emozione dei genitori e delle maestre. Emozione che anche quest’anno è stata molto forte e sentita e che ci ha dato un forte carica per proseguire sulla strada tracciata da questo progetto, cercando anche punti e spunti per un suo miglioramento.

Chiudiamo questa avventura con i doverosi ringraziamenti agli Istituti Comprensivi di Borgaretto e Beinasco, all’Amministrazione comunale, allo sponsor Oasimedica senza i quali non sarebbe stato possibile avere un montepremi così ricco, ai membri della giuria che hanno svolto un lavoro di elevata professionalità ed efficacia, alle maestre che hanno creduto nel concorso ed hanno lavorato a scuola con i bambini, ai genitori che hanno accolto favorevolmente la nostra iniziativa, ai gruppi Alpini e Marinai di Borgaretto che hanno presenziato e premiato i bambini ed a tutti coloro che abbiamo sicuramente dimenticato di nominare ma che hanno dato il loro preziosissimo contributo.

In ultimo, menzione speciale ai bambini che hanno partecipato e con i loro lavori hanno aiutato anche noi adulti a riflettere sul fatto che “La Repubblica siamo noi“.

Lo staff di AllegraMente.

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *